WhatsApp Image 2018-10-15 at 21.19.56

Conferenza Sentinelle della legalità

Stamani la nostra scuola ha partecipato con tre classi – 5C sia, 5G e 4E tur – alla Conferenza delle Giovani sentinelle della legalità.

Presso il teatro Verdi di Firenze, si è svolta una intensa mattinata di formazione civile. Iniziata con la proiezione di un filmato che ha ripercorso le tante azioni-progetti svolti nello scorso a.s., i lavori sono andati avanti con partecipazioni di grande valore.

Paolo Borrometi, giornalista minacciato dalla mafia e sotto scorta, inviato di TV 2000 e della testata giornalistica online La Spia, ha parlato di omertà. Non solo mafia ma “cultura mafiosa”, quella quotidiana che facilita e favorisce prevaricazione, corruzione e degrado dell’etica pubblica.

Angelo Corbo, agente di scorta di Giovanni Falcone sopravvissuto alla strage di Capaci, ha testimoniato la sua esperienza, offrendo riflessioni e argomenti sulla mafia e sui processi ancora in corso.

A metà mattinata, un ottimo giovane attore della Compagnia Mimesis ha interpretato alcune parti dello spettacolo Il potere dei senza potere, sulla vicenda di Antonino De Masi, imprenditore calabrese che ha scelto di non accettare il ricatto della ‘ndrangheta e per questo motivo è sotto protezione.

Poi i ragazzi, direttamente coinvolti, hanno potuto riflettere sulla pericolosità del gioco d’azzardo e della patologia in cui si può cadere.

Infine, c’è stato un interessante confronto con parlamentari toscani, appartenenti a vari orientamenti politici, che hanno risposto alle “irriverenti” domande dei nostri studenti.

Una mattinata fiorentina ricca di spunti, e ben organizzata dalla Fondazione Antonino Caponnetto, Regione Toscana e promossa dal MIUR.

Share this:

Related Posts